Un tuffo tra storia e natura a Manerba del Garda

Manerba del Garda è un territorio tutto da scoprire: luoghi ricchi di storia, percorsi immersi nella natura, lunghe spiagge, sentieri rigogliosi, scorci indimenticabili. A parlarci di uno dei luoghi più emblematici di questo paese, la Rocca di Manerba e il suo Museo, è la Dott.ssa Gabriella Portulano, archeologa, dal 1988 conservatrice con funzioni direttive del Museo Civico Archeologico di Manerba del Garda.

“Il Museo è nato nel 1974 e conserva materiali archeologici che vengono dal Comune di Manerba: al suo interno potrete seguire un percorso Archeologico che illustra i diversi insediamenti ritrovati sul territorio di Manerba del Garda e nella sezione naturalistica troverete informazioni sulla grande valenza ambientale di questo magnifico Parco”. La Dott.ssa Portulano ci rivela che il Parco Archeologico conserva tante meraviglie, tra cui due vere rarità: “una necropoli con sepolture multiple, risalente all’età del rame e situata ai piedi della rocca e, in località san Sivino Gabbiano, potrete visitare una palafitta, riconosciuta nel 2011 come sito transnazionale iscritto nel patrimonio dell’Unesco.”

Perché visitare il Museo? “Innanzitutto perché è situato in un sito archeologico particolarmente affascinante per la sua ubicazione, davvero speciale: all’interno di un’area protetta, la Riserva naturale “Della Rocca, del Sasso e Parco lacuale”. Qui troverete pace assoluta, natura incontaminata e storia millenaria. Lasciate la vostra auto nel posteggio più vicino e fate un salto nel passato”.

vista dalla Rocca 2.JPG

Partendo Museo ci si può avventurare in uno dei tanti sentieri del Parco per ritrovarsi subito in mezzo ad una natura rigogliosa, dove la serenità e la tranquillità regnano indisturbate. In uno spazio relativamente circoscritto, il Parco della Rocca di Marnerba, racchiude un mondo unico. Si possono ammirare piante che appartengono a climi diversi convivere con quelle autoctone grazie alla presenza mitigatrice del lago.

Oggi il Parco Archeologico e il Museo sono visitati ogni giorno da molti turisti, ma ospitano anche molte iniziative particolari. La Dott.ssa Portulano ce ne ricorda una molto significativa: “l’Archeogrest dedicato ai più piccoli che attraverso laboratori, giochi e visite nel territorio ha l’obiettivo di accorciare le distanze tra le nuove generazioni e la storia e l’archeologia”.